Il Sindaco comunica con soddisfazione che è stato pubblicato il bando di gara con cui sarà affidato il nuovo appalto per i servizi ecologici.

            I  Comuni di Arcisate, Induno Olona, Bisuschio e Porto Ceresio per la prima volta  effettueranno un appalto unico per l’affidamento del servizio di raccolta differenziata, per il trasporto e smaltimento dei rifiuti, per gli altri servizi di igiene urbana e per la gestione dei centri di raccolta differenziata

             Il Comune di Arcisate, ente capofila, ha predisposto la gara, il cui espletamento è fissato per il 27 Maggio 2015.L’appalto partirà a Luglio 2015 e coprirà i prossimi 5 anni.

            L’appalto unico consentirà di contenere i costi della gara, di uniformare il servizio nei 4 Comuni alle linee guida di Regione Lombardia e in generale di ottenere condizioni ottimali di gestione del servizio stesso.

            Il nostro Comune è peraltro già allineato al piano d’azione regionale per la riduzione dei rifiuti, quindi  sino a fine 2015 non vi saranno modifiche nel servizio.

            Nel 2016 l’Amministrazione Comunale punta a migliorare ulteriormente i buoni risultati già raggiunti nella raccolta differenziata grazie ai contributi e al senso di responsabilità dei cittadini.

            Come è noto ogni ente locale deve coprire interamente il costo della raccolta quindi il raggiungimento della tariffa ottimale, in rapporto al costo per singolo utente, dipende dal buon operato dell’Amministrazione e dai comportamenti virtuosi dei cittadini.

            A tale scopo l’Amministrazione di Arcisate si impegna sin da ora a dare adeguata informazione con comunicazioni periodiche ai cittadini in merito agli obiettivi percentuali programmati della raccolta.

            La novità più rilevante che riguarderà il 2016 è la sperimentazione, a partire dal mese di giugno, del sacco indifferenziato tariffato, con microchip che, consegnati a ogni famiglia, permetteranno la registrazione del raccolto e la compilazione di utili statistiche a fine anno.

             A partire dal 2017 invece entrerà in vigore la tariffazione puntuale: una componente della tassa verrà determinata in base ai sacchi di rifiuti indifferenziati effettivamente esposti. Quindi la precisione nella differenziazione andrà a tutto vantaggio dei cittadini.

            L’intento delle singole amministrazioni locali coinvolte è di essere sempre più ecologiche e sostenibili, cercando allo stesso tempo di non determinare rincari nel servizio.

            I cittadini saranno chiamati a collaborare con senso di responsabilità, in vista dell’obiettivo comune di raggiungere un servizio efficiente rapportato ad un costo proporzionale.