giornate ecologica_2018

Domenica 8 Aprile 2018 si è svolta la tradizionale giornata ecologica di Arcisate.

All’invito hanno risposto alcune associazioni, agricoltori e volontari del paese, che da molti anni affiancano l’Amministrazione Comunale in questa importante iniziativa.

Grazie alla spinta dell’Amministrazione Comunale, ed al concorso organizzato dal Gruppo Comunale della Protezione Civile, quest’anno vi è stato il coinvolgimento delle classi quarte delle scuole elementari “Lina Schwarz”, “S. Francesco” e “G. Rodari” che, con le Loro insegnanti, hanno animato la giornata di allegria e buoni auspici per il futuro.

Alle 8.00 si sono presentati svegli, o quasi, gli alunni con alcuni genitori, muniti di scarponcini e tanta buona volontà.

Dopo avere suddiviso i gruppi di volontari e le classi delle scuole nella varie zone del territorio comunale, sono stati consegnati dall’Amministrazione Comunale i sacchi per la raccolta dei rifiuti, le casacche rifrangenti per insegnanti ed accompagnatori ed i guanti, per potersi divertire in sicurezza.

Ogni gruppo aveva al seguito un camioncino degli agricoltori e volontari per la raccolta dei sacchi di rifiuti, che sono stati scaricati presso il Centro di Raccolta di via Mercurio.

Il quantitativo di rifiuti raccolti risulta sempre inferiore a quello dei primi anni (q.li 36,80), segno di un maggiore impegno dell’Amministrazione Comunale nel tenere pulito e nel sanzionare i colpevoli, oltre ad una maggiore sensibilità dei cittadini sul problema dell’inquinamento.

Alle ore 12.00 tutti i volontari si sono ritrovati nell’area feste degli Alpini al parco Lagozza, per il ringraziamento ed un rinfresco offerto dall’Amministrazione, preparato dal Gruppo Alpini, oltre ad un ottimo risotto offerto dal ristorante Cascina Marianin, che si è dimostrato molto vicino alla nostra iniziativa.

Questo è stato un momento veramente importante, per fare socializzare le persone che condividono un pensiero, con il quale creare un tessuto sociale capace di rafforzare i molti cittadini diligenti e disincentivare quelli “poco sensibili” al territorio in cui vivono.

Grazie alla collaborazione di molti cittadini responsabili, che ci segnalano i luoghi dove vengono abbandonati i rifiuti, oltre alle testimonianze, ed agli indizi lasciati, sono stati individuati e sanzionati alcuni smaltitori abusivi.

Nonostante tutti i cittadini possano accedere gratuitamente presso il Centro di Raccolta differenziato di via Mercurio, aperto anche la domenica nel periodo della 15 aprile – 14 ottobre, per smaltire tranquillamente i propri rifiuti, ancora molte persone abbandonano i rifiuti nel territorio.

Il problema dell’abbandono dei rifiuti non è presente solo nei boschi e sui cigli stradali, ma anche nelle strade del centro abitato.

Alcuni cittadini non effettuano la raccolta differenziata e smaltiscono i propri sacchetti dei rifiuti domestici dentro e fuori dai cestini stradali.

Questo comportamento incivile, oltre a non permettere il normale utilizzo a tutti i cittadini degli oltre 100 cestini presenti nel nostro territorio, in quanto pieno di sacchetti, arrecano un danno economico a tutti, a causa di un maggiore costo di raccolta e smaltimento del rifiuto indifferenziato.

 la presenza dei rifiuti lungo le strade del centro e nei cestini stradali, potrebbe essere limitato anche con la collaborazione dei residenti della zona che, oltre a segnalare la presenza dei rifiuti, possono aiutare la Polizia Locale ad individuare i colpevoli che risultano essere sempre le stesse persone, che vivono nelle vicinanze.

E’ auspicabile avere una cittadinanza attiva, collaborativa, attenta al territorio in cui vive, e capace di coinvolgere anche i vicini, al fine di creare una “Rete Verde” in ogni zona del paese, nella quale rischieranno di cadere tutte quelle persone che hanno delle cattive abitudini, per cercare di fare rinascere quella bellissima Educazione Civica che la scuola ed i nostri genitori ci insegnavano.

 ASSESSORE ALLA CULTURA       ASSESSORE ECOLOGIA             IL SINDACO

               (Emanuela Sardella)                 (Lisetta Bergamaschi)            (Angelo Pierobon)